lunedì 25 febbraio 2013

Sara Tommasi e Flycat, in "Cacciamo i mercanti dal tempio"



Sara e Flycat: ecco il video-clip di Cacciamo i mercanti dal tempio, contro il PUB (Partito Unico Banche).

Le banche saranno le prime a trarre immensi vantaggi dall'abolizione del signoraggio, perché i proventi del signoraggio vengono sottratti all'azionariato bancario attraverso un incredibile falso in bilancio realizzato dalle cosche che le dominano (il Bilderberg). Premesso quindi che alle prossime elezioni ci saranno solo due partiti, cioè il PAS e il PUB, il PUB andrebbe più precisamente definito, non Partito Unico delle Banche, ma Partito Unico dei Banditi che sostengono i poteri che dominano e sfruttano le banche.
Banche che dunque non vogliamo distruggere, bensì salvare dai questi criminali.
Abbiamo poi voluto fare interpretare a Sara, insieme a Flycat, questo video clip perché, nel tentativo di screditarla come testimonial del signoraggio, oltre che approfittare, attraverso i loro sicari, dei suoi temporanei ma forti problemi psichiatrici per drogarla e farle fare quello che volevano, sono quasi giunti al punto di causarne la morte da overdose, e abbiamo voluto mostrare che il loro tentativo è fallito e che, da questo, fino a tutti gli altri crimini che commettono quotidianamente contro la società, contiamo dovranno vedersela presto con una magistratura che si ispiri a criteri diversi da quelli ai quali la magistratura si è ispirata finora.
Ci spiace che in favore di Monti, e quindi del signoraggio e del Bilderberg, si sia schierato anche il Vaticano, ma d'altra parte era implicito, oltre che notorio, che il Vaticano fosse contiguo a queste forze, perché altrimenti avrebbe potuto sgominarle in un attimo. Alfonso Luigi Marra

Diffuso da PAS-FB&T

2 commenti:

  1. DIVENTA COSTRUTTORE DELL' ERA INTERNETTIANA SMASCHERANDO ED AVVERSANDO IL POTERE ILLECITO DEGLI STAMPATORI DI BANCONOTE, CHE CORROMPENDO I PARLAMENTI, ENTRANO NEGLI STATI DEMOCRATICI IMPONENDO LA LORO MONETA A DEBITO, CHE SCIENTIFICAMENTE DISTRUGGE LE SANE ECONOMIE DELLE NAZIONI, E GETTA NELLA DISPERAZIONE E NELLA MISERIA I POPOLI.

    Che bel vivere per gli stampatori di moneta! Al costo di 3 centesimi stampano banconote da 500€ e le prestano guadagnando subito 499,97 € + gli interessi. Incredibile ! Per questi gruppi di stampatori, che spendendo appena 3000 € possono stampare banconote a sufficienza per comperarsi il consenso di interi parlamenti l' umanità subisce guerre, inquinamento, spoliazioni, angherie di tutti i tipi.*** La BCE, che molti credono sia la banca dei popoli europei, è invece di proprietà di banche private, le stesse che si divertono, con giochi monetari, a smontare le sicurezze sociali, far chiudere le aziende produttive, gettare sul lastrico migliaia di lavoratori, avvilire i popoli sino a ridurli in poverta'. Una prova? Il popolo greco è stato portato alla miseria ed alla disperazione nell' arco di due anni. Tutte le conquiste sociali sono state smontate, le pensioni e gli stipendi sono stati costantemente tagliati mentre le tasse e le utenze sono state irragionevolmente aumentate. Alla maggior parte dei greci è stata sequestrata la casa ed 8000 cittadini non hanno retto e si sono suicidati dandosi la morte nel modo piu' crudele. ***Migliaia di Italiani non hanno ancora la percezione che lo stesso trattamento è riservato a noi. Ed essendo disinformati, si aggrappano ai vecchi partiti sperando che difendano i loro interessi. Ma beffa delle beffe, proprio quei personaggi che chiedono il voto e dicono di difendere gli interessi dell' Italia, sono gli stessi che hanno votato tutte le leggi ed approvato l' agire del Governo tecnico che ha fatto collassare ben 220.000 aziende e gettato sul lastrico 680.000 lavoratori, imposto tassazioni selvagge che hanno creato un pericoloso impoverimento delle famiglie e un verificabile effetto recessivo. Dal dibattito politico è sparita la parola BANCA e la dovuta denuncia che urge rinegoziare la funzione della Banca centrale o liberarci della moneta a debito, collaudato cappio che scientificamente strozza i popoli.
    Vedere personaggi, che la gente avverserebbe se fosse correttamente informata sul loro operato, chiedere ancora il voto e riuscire a carpire la buonafede dei molti disinformati, procura un profondo senso di smarrimento e di pena. Anche in Grecia i politici, che hanno devastato impietosamente il loro paese, avevano carpito la buonafede dei cittadini increduli. Oggi, quei cittadini ingannati e portati alla rovina, additano i politici venduti come infami traditori e li maledicono.

    RispondiElimina
  2. DIVENTA COSTRUTTORE DELL' ERA INTERNETTIANA SMASCHERANDO ED AVVERSANDO IL POTERE ILLECITO DEGLI STAMPATORI DI BANCONOTE, CHE CORROMPENDO I PARLAMENTI, ENTRANO NEGLI STATI DEMOCRATICI IMPONENDO LA LORO MONETA A DEBITO, CHE SCIENTIFICAMENTE DISTRUGGE LE SANE ECONOMIE DELLE NAZIONI, E GETTA NELLA DISPERAZIONE E NELLA MISERIA I POPOLI.

    Che bel vivere per gli stampatori di moneta! Al costo di 3 centesimi stampano banconote da 500€ e le prestano guadagnando subito 499,97 € + gli interessi. Incredibile ! Per questi gruppi di stampatori, che spendendo appena 3000 € possono stampare banconote a sufficienza per comperarsi il consenso di interi parlamenti l' umanità subisce guerre, inquinamento, spoliazioni, angherie di tutti i tipi.*** La BCE, che molti credono sia la banca dei popoli europei, è invece di proprietà di banche private, le stesse che si divertono, con giochi monetari, a smontare le sicurezze sociali, far chiudere le aziende produttive, gettare sul lastrico migliaia di lavoratori, avvilire i popoli sino a ridurli in poverta'. Una prova? Il popolo greco è stato portato alla miseria ed alla disperazione nell' arco di due anni. Tutte le conquiste sociali sono state smontate, le pensioni e gli stipendi sono stati costantemente tagliati mentre le tasse e le utenze sono state irragionevolmente aumentate. Alla maggior parte dei greci è stata sequestrata la casa ed 8000 cittadini non hanno retto e si sono suicidati dandosi la morte nel modo piu' crudele. ***Migliaia di Italiani non hanno ancora la percezione che lo stesso trattamento è riservato a noi. Ed essendo disinformati, si aggrappano ai vecchi partiti sperando che difendano i loro interessi. Ma beffa delle beffe, proprio quei personaggi che chiedono il voto e dicono di difendere gli interessi dell' Italia, sono gli stessi che hanno votato tutte le leggi ed approvato l' agire del Governo tecnico che ha fatto collassare ben 220.000 aziende e gettato sul lastrico 680.000 lavoratori, imposto tassazioni selvagge che hanno creato un pericoloso impoverimento delle famiglie e un verificabile effetto recessivo. Dal dibattito politico è sparita la parola BANCA e la dovuta denuncia che urge rinegoziare la funzione della Banca centrale o liberarci della moneta a debito, collaudato cappio che scientificamente strozza i popoli.
    Vedere personaggi, che la gente avverserebbe se fosse correttamente informata sul loro operato, chiedere ancora il voto e riuscire a carpire la buonafede dei molti disinformati, procura un profondo senso di smarrimento e di pena. Anche in Grecia i politici, che hanno devastato impietosamente il loro paese, avevano carpito la buonafede dei cittadini increduli. Oggi, quei cittadini ingannati e portati alla rovina, additano i politici venduti come infami traditori e li maledicono.
    francesco miglino

    www.partitointernettiano.it

    RispondiElimina